qr-code-156717

1° Marzo 2020

APR Italia informa tutti i soci che a seguito della nuova decisione ENAC, oltre all’obbligo del conseguimento del nuovo patentino per hobbisti, sarà obbligatoria anche la registrazione del proprio drone dal 1° Marzo 2020. Fino al Febbraio scorso le registrazioni venivano effettuate sul sito ENAC, ma ora ha passato la palla a D-Flight e dal 1° Luglio le vecchie registrazioni presenti in elenco su ENAC verranno automaticamente eliminate.

CHI HA L’OBBLIGO ALLA REGISTRAZIONE A D-FLIGHT?
Tutti coloro che pilotano per hobby e per lavoro. Gli hobbisti hanno fino al 1° Luglio 2020, APR Italia consiglia di non avere fretta in quanto nuove disposizioni vantaggiose potrebbero giungere da parte di EASA.

QUANTO COSTA?
La registrazione al portale D-Flight serve per l’identificazione del prorpio drone, in pratica come se fosse il vostro numero di targa, ed è così che vi verrà rilasciato il QR-Code.

  • Piloti Pro: € 96,00 per ogni drone + € 24,00 abbonamento annuo
  • Piloti hobbisti: € 6 euro per chi vola solo per hobby.

DOVE SI FA?
Tramite il sito d-flight.

E PER I TRECENTINI?

Identica regola anche per loro con in vigore (Art. 12 comma 5 regolamento ENAC) ossia tutte le operazioni su ogni scenario, anche in città, diventano automaticamente operazioni NON CRITICHE. Quindi il pilota non dovrà ottemperare alla dichiarazione di rispondenza, ma sarà obbligatoria la registrazione su D-Flight per ottenere il QR-Code che dovrà essere applicato come tutti sul proprio radio controller che al drone.

PILOTI PROFESSIONISTI

Dal 1° marzo 2020, gli operatori di SAPR impiegati solamente per uso professionale hanno tempo fino a l 1 luglio per registrasi). Senza aver eseguito la registrazione su D-Flight e ottenuto il QR-Code, non potranno svolgere nessuna attività professionale o ricreativa.

Tags: No tags

Comments are closed.